martedì 17 gennaio 2017

GODSPEED EUGENE CERNAN




(Credit photo: Nasa)

A poche settimane dalla scomparsa di John Glenn, un altro titano dello spazio ci ha lasciati ieri all’età di 82 anni. Eugene "Gene" Andrew Cernan (Chicago, 14 marzo 1934 – Houston, 16 gennaio 2017) ha preso parte a tre missioni nello spazio: Gemini 9 (1966), Apollo 10 (1969) e infine Apollo 17 (1972).
Fa parte della ristretta élite composta da soli 3 astronauti, che per 2 volte hanno volato verso la Luna (gli altri 2 sono Jim Lovell e John Young).
Ma soprattutto, è stato l’ultimo dei 12 astronauti che hanno calcato il suolo lunare. “Gene” Cernan è stato “the last man on the moon” (l’utimo uomo sulla Luna ndr). Durante l’ultima missione lunare della Nasa, l’Apollo 17, il suo collega Harrison H. Schmitt risalì sul LEM prima di lui. Nel 1999 diede alle stampe il libro “The last man on the moon”, che ispirò anche un film documentario dal titolo omonimo.
Ci lascia un uomo di grande coraggio, che ha innalzato i limiti della razza umana attraverso la scienza e l’innovazione tecnologica. Non avremo più il piacere di ascoltarlo nelle sue conferenze, e la natura umana che lo ha avvicinato a tutti noi ha potuto solo accarezzare la linea del tempo sul nostro pianeta. Ma sulla Luna, le sue impronte resteranno per sempre. Godspeed “Gene” e grazie.

Emmanuele Macaluso

martedì 3 gennaio 2017

BILANCIO DI MISSIONE: TheCOSMOBSERVER 2016


BILANCIO DI MISSIONE TheCOSMOBSERVER 2016
(I dati presenti in questo bilancio di missione sono aggiornati al 12 dicembre 2016)

NOTA DI CSR: Tutti i dati presenti in questo documento sono a tua totale disposizione, non hai bisogno di stamparli. Pensa all’ambiente e riduci l’utilizzo di carta. Grazie, sono sicuro che farai anche tu la tua parte a favore del nostro pianeta. Ne abbiamo solo uno. Emmanuele Macaluso per TheCOSMOBSERVER


Indice
- Nota di CSR
- Introduzione                                                                                               
- Gli articoli                                                       
- I numeri di TheCOSMOBSERVER e attività media
- Partnership    
- Curiosità          
- Evoluzione e progetti futuri                   
- Contatti


Introduzione
Il 2016 è stato un anno estremamente prolifico per TheCOSMOBSERVER sotto diversi punti di vista.
Oltre ad un aumento dell’attività editoriale del blog, la continua crescita della credibilità di TheCOSMOBSERVER ha dato vita alla formalizzazione di partnership con importanti protagonisti della scena divulgativa e professionale italiana, che hanno portato notevoli vantaggi al progetto e alle sue attività collaterali, e delle quali parleremo approfonditamente nell’apposita sezione di questo bilancio di missione.
L’anno che volge al termine è stato anche l’anno nel quale è stata ottimizzata e rafforzata la corporate identity del progetto. Nel mese di marzo è stato presentato ufficialmente a mezzo stampa il nuovo logo disegnato da Federico Ottavio Barberis per conto di “FBO Torino”. Quasi in contemporanea, l’astrofotografo e astrofisico Emanuele Balboni ha donato un suo scatto, che è stato scelto come nuova immagine di testata per il blog e i canali social.
Questo bilancio di missione, il secondo dopo quello del 2015, rappresenta la volontà di rendere TheCOSMOBSERVER trasparente nei confronti dei partner e soprattutto dei lettori, che rappresentano il successo e il vero fattore di credibilità di questo progetto divulgativo.
Vi auguriamo quindi buona lettura, e rimaniamo a disposizione per eventuali chiarimenti e approfondimenti legati alle nostre attività passate, presenti e future.
Emmanuele Macaluso – Fondatore di TheCOSMOBSERVER

Gli articoli
Il 2016 rappresenta l’anno più prolifico dalla nascita di TheCOSMOBSERVER. L’anno che si sta concludendo infatti, ha visto la pubblicazione di un totale di 11 articoli così suddivisi: 2 interviste, 4 articoli di attualità, 2 recensioni, 1 analisi tecnica e 2 bilanci sociali.
Continua la scelta della redazione di dare voce ai grandi protagonisti del cosmo. Le due interviste del 2016 sono state dedicate a due eminenti membri in forza all’Osservatorio Astrofisico INAF di Torino. Il 7 aprile è stata la volta dell’astrofisico Alberto Cora e il 3 maggio abbiamo pubblicato l’intervista al tecnologo Daniele Gardiol.
L’attualità ha invece posto l’attenzione della redazione sulla missione ExoMars 2016 e alla “SuperLuna” del novembre 2016. In relazione alla missione ExoMars, Emmanuele Macaluso ha pubblicato un’analisi tecnica della crisis communication ESA e ASI a seguito dello schanto del lander Schiaparelli. L’analisi è stata ripresa da altre testate (tra le quali Agoravox e The Marketing Blog Italia) ed è stata rilanciata da 14 testate giornalistiche generaliste e di settore. Tra quelle di settore segnaliamo l’articolo di Piero Bianucci sul numero de “Le Stelle” in edicola a fine dicembre.

Nella tabella di seguito riassumiamo le attività redazionali svolte da TheCOSMOBSERVER dalla sua nascita ed è aggiornato alla stesura di questo documento.

Anno
Interviste
Attualità
Reportage
Recensioni
Analisi tecniche
Bilancio di missione
2013
0
1
0
0
0
0
2014
1
2
0
0
0
0
2015
3
3
1
1
0
0
2016
2
4
0
2
1
2
Totale
6
10
1
3
1
2

Di seguito l’elenco completo di tutti gli articoli pubblicati su TheCOSMOBSERVER aggiornato alla data di stesura di questo documento.

Interviste
> Intervista a Daniele Gardiol (astronomo) – 4 maggio 2016
> Intervista ad Alberto Cora (astronomo) – 7 aprile 2016
> Intervista a Maurizio Cheli (astronauta) – 16 dicembre 2015
> Intervista ad Attilio Ferrari (astrofisico) – 27 maggio 2015
> Intervista ad Antonio Lo Campo (giornalista scientifico / astronautica) – 2 aprile 2015
> Intervista a Walter Ferreri (astronomo / astrofisico) – 4 aprile 2014

Reportage 
> Infini.To Museo dello Spazio e dell’Astronomia di Torino – 8 settembre 2015

Recensioni
> “Volare – 166 giorni con  @astro_luca” di Luca Parmitano, Rai Eri – 20 marzo 2016
> “Il ritorno sulla Luna . L’Apollo 14 e i suoi protagonisti” di Antonio Lo Campo, Roberto Chiaramonte Editore – 5 febbraio 2016
> “Tutto in un istante” di Maurizio Cheli, Minerva Edizioni – 10 luglio 2015

Attualità
> Addio a John Glenn, pioniere dello spazio – 9 dicembre 2016
> Stasera la “SuperLuna”, la prossima sarà nel 2034 – 14 novembre 2016
> Oggi il lander “Schiaparelli” atterra su Marte – 19 ottobre 2016
> Oggi è il giorno di “New Horizons” e di Plutone – 14 luglio 2015
> Addio ad Achille Judica Cordiglia, coraggioso bandito dello spazio – 1 febbraio 2015
> Il 2015 inizia con la cometa “Lovejoy” – 3 gennaio 2015
> 45° anniversario dell’allunaggio dell’Apollo 11 – 20 luglio 2014
> 45° anniversario del lancio della missione Apollo 11 – 16 luglio 2014
> TCPS #001/2014 La sessione fotografica della “superluna” del 12 luglio 2014 – 14 luglio 2014
> “The Cosmobserver” una nuova finestra sullo spazio da aprile 2014 – 10 dicembre 2013
Analisi tecniche
> Analisi della crisis communication ExoMars 2016, e riflessioni sull’importanza della buona divulgazione per lo sviluppo delle imprese spaziali del presente e del futuro – 28 ottobre 2016

Bilanci di missione
> Bilancio di missione: TheCosmobserver 2016 - 5 gennaio 2017
> Bilancio di missione: TheCosmobserver 2015 – in pubblicazione il 5 gennaio 2016

I numeri di TheCOSMOBSERVER e attività media
TheCOSMOBSERVER ha visto un notevole aumento delle attività e dell’attenzione rivolta dal pubblico alle azioni divulgative. È possibile quantificare i volumi di attenzione raggiunti attraverso diversi parametri media.

Social
TheCOSMOBSERVER è presente su 2 social media: Facebook (www.facebook.com/cosmobserver) e Twitter (twitter.com/thecosmobserver). È stato deciso fin dall’inizio di non accedere ad alcun servizio a pagamento per aumentare i volumi. Questa scelta ci permette di presentare dati reali e riscontrabili direttamente sui profili ufficiali.
Nella tabella sottostante, l’evoluzione dei volumi di audience dei canali social ufficiali di TheCOSMOBSERVER aggiornati alla data di redazione di questo documento (12/12/2016).

Facebook
05/04/2014
15/03/2015
23/07/2015
20/03/2016
09/08/2016

12/12/2016
100 like
300 like
400 like
500 like
600 like

660 like
Twitter
30/06/2015
24/03/2016

11/08/2016
03/09/2016
27/1082016
12/12/2016
200 follower
300 follower
400 follower
500 follower
600 follower
700 follower
790 follower

Stampa & RP
Nel corso del 2016 sono stati inviati 5 comunicati stampa grazie alla partnership con PRMedia Italia e la press division di Factory Performance. Il lancio dei 5 comunicati stampa ha portato alla pubblicazione di 54 articoli su riviste di settore, giornali  e portali di news on e off line. Questo dato è aggiornato al 12/12/2016 ed è passibile di ulteriori modifiche in attivo.
La volontà di promuovere attraverso i media e la stampa le attività di TheCOSMOBSERVER, è una scelta che sta portando ad un’evoluzione e ad un ingrandimento della piattaforma di utenti che seguono il progetto attraverso il blog e i social. Ma la volontà di entrare in contatto con la stampa, attraverso il prezioso lavoro dei media partner, si inserisce in una più ampia strategia di brand credibility, che sta portando risultati e opportunità anche in vista dei futuri progetti.
Di seguito l’elenco delle testate che hanno finora scritto di TheCOSMOBSERVER e una tabella che mostra l’andamento attivo e la tendenza di quest’area strategica.

Hanno scritto di TheCOSMOBSERVER: Nuovo Orione, Le Stelle, Informazione.it, Agoravox, PiemontePress, Comunicativamente, Comunicati-stampa.net, Il Corriere di Chieri, Wazit, TheCronpost, JoyFreePress, PRMedia Italia, Ok Notizie, Area Press, The Marketing Blog Italia.

Statistiche Rassegna Stampa / Dicono di noi
2013
2014
2015
2016
Totale
0
0
2
54
56

Crossmedialità
Al fine di raggiungere, coinvolgere e fidelizzare il maggior numero di persone, le attività divulgative di TheCOSMOBSERVER  si svolgono in modalità crossmediale, cioè su diversi canali comunicativi.
Alle attività del blog, sui social e sulla stampa si sono aggiunte nel 2016 altre attività. Alcune di queste sono dirette e hanno portato alla creazione di partnership attive delle quali parleremo nell’apposita sezione.
Mercoledì 6 aprile 2016, TheCOSMOBSERVER è stato protagonista di un’ora di diretta radiofonica sulle frequenze di RadioFlash FM 97,6. Durante la diretta, Emmanuele Macaluso ha parlato di cosmo e ha intervistato l’astronauta Maurizio Cheli.
L’esperimento radiofonico ha avuto una buona risonanza durante la diretta e sui social. È verosimile pensare che quella con RadioFlash FM 97,6 non sarà un’esperienza isolata.

Partnership
Stringere alleanze tecniche attive rappresenta uno degli obiettivi strategici di TheCOSMOBSERVER. L’attivazione di partnership con player selezionati, non solo ha ricadute positive sulle attività di divulgazione, ma rappresenta un importante fattore positivo in termini di valorizzazione del brand.

Nel corso del 2016 sono state formalizzate 7 partnership, così suddivise:
- 3 media partner
- 2 siti divulgativi partner
- 2 partner tecnici

Media partner
- PRMedia Italia (ufficio stampa e Relazioni Pubbliche)
- Factory Performancepress division (ufficio stampa e Relazioni Pubbliche)
- RadioFlash FM 97,6 (radio)

Siti partner
- Cieli piemontesi (sito di sensibilizzazione sull’inquinamento luminoso) - www.cielipiemontesi.it
- Cosmo e dintorni (sito di divulgazione dell’astrofisico Emanuele Balboni) https://cosmoedintorni.wordpress.com

Partner tecnici
- FBO (agenzia creativa e per la corporate image)
- Advertisando (agenzia di comunicazione)

Curiosità
Nel mese di marzo 2016 è stata pubblicata la recensione del libro "Volare - 166 giorni con @astro_luca” di Luca Parmitano. A seguito del lancio sui social della recensione, lo stesso astronauta Luca Parmitano ha commentato e rilanciato la recensione sul suo account ufficiale Twitter.
A seguito dello schianto del lander Schiaparelli su Marte, il fondatore di TheCOSMOBSERVER, Emmanuele Macaluso, ha pubblicato un’analisi della crisis communication dell’ESA e ASI. L’articolo ha ottenuto migliaia di visualizzazioni e ha messo in evidenza alcune lacune comunicative degli enti spaziali coinvolti nella missione ExoMars. L’analisi ha riscontrato un forte interesse sui social ed è stata ripresa dal mensile “Le Stelle”, da “The Marketing Blog Italia” e da “Agoravox”.

Evoluzione e progetti futuri
TheCOSMOBSERVER nasce come un blog non periodico di divulgazione scientifica dedicato all’astronomia, astrofisica e astronautica. Fondato da astrofili,  professionisti della comunicazione e divulgazione, ha attirato un grande numero di appassionati. Dopo pochi anni è quindi risultato naturale evolvere il progetto e portarlo a diventare una realtà che andasse oltre la sola presenza sul web attraverso il blog.

TheCOSMOBSERVER sta ottimizzando e organizzando 3 progetti paralleli:
- Mediateca e centro studi “TheCOSMOBSERVER”
- G.O.C.I. (Gruppo Osservazione Cosmico Italiano)
- Campagna di sensibilizzazione sull’inquinamento luminoso

Mediateca e centro studi “TheCOSMOBSERVER”
La divulgazione e la sua evoluzione ha bisogno di luoghi fisici nei quali sia possibile documentarsi. TheCOSMOBSERVER sta quindi investendo risorse e competenze per raccogliere materiale di studio che in futuro saranno a disposizione degli studiosi e dei divulgatori. Libri, E-book, DVD e riviste specialistiche saranno raccolti in un centro studi. Questo progetto è suddiviso in 3 fasi:
- Ricerca e catalogazione del materiale didattico e divulgativo
- Ricerca, in comodato d’uso presso enti pubblici, di un luogo fisico nel quale trasferire la mediateca
- Creazione di eventi di divulgazione dedicati al grande pubblico, appassionati, astrofili e scienziati

G.O.C.I. (Gruppo Osservazione Cosmico Italiano)
TheCOSMOBSERVER ha già organizzato missioni osservative coinvolgendo il proprio staff, astrofili ed appassionati. Ultima in ordine di tempo, la serata/nottata osservativa dello scorso agosto che ha portato in montagna (Valsusa) un gruppo di astrofili per osservare il fenomeno delle perseidi, meglio noto come “lacrime di San Lorenzo”. Grazie alla presenza sempre più massiccia e costante di astrofisici e astrofili dalla grande esperienza nell’organico di TheCOSMOBSERVER, l’obiettivo è quello di aumentare il numero di missioni e la qualità scientifica delle osservazioni, anche in partnership con enti ed eminenti gruppi astrofili italiani.

Campagna di sensibilizzazione sull’inquinamento luminoso
Il 2016 è stato l’anno della pubblicazione dell’Atlante sull’inquinamento luminoso, ennesimo studio che ha portato all’attenzione dell’opinione pubblica un problema sempre più presente e impattante.
L’atlante ha messo in evidenza la grave situazione in cui si trova l’Italia, e in particolar modo l’area nord e la pianura padana. TheCOSMOBSERVER ha già trattato questo argomento attraverso la pubblicazione di  interviste, la partnership con il sito “CieliPiemontesi.it” e alcuni referenti dell’INAF.
Oltre a questo, TheCOSMOBSERVER aderirà ad altre campagne di sensibilizzazione e attraverso il progetto G.O.C.I. mapperà un gruppo di location utili agli astrofili per poter osservare il cielo in modo efficace dal punto di vista scientifico. L’attività di TheCOSMOBSERVER prevederà anche incontri di sensibilizzazione e divulgazione sul territorio nazionale.

BILANCIO DI MISSIONE TheCOSMOBSERVER 2016
Questo bilancio di missione è stato redatto nel mese di dicembre 2016. Tutti i dati sono aggiornati al giorno 12/12 e sono veritieri e riscontrabili. TheCOSMOBSERVER è a totale disposizione dei richiedenti per eventuali approfondimenti, ulteriori informazioni e collaborazioni.

Contatti
Blog: http://thecosmobserver.blogspot.com
Facebook: www.facebook.com/cosmobserver 
Twitter: http://twitter.com/thecosmobserver      (@thecosmobserver)
Hashtag: #thecosmobserver